IL SITO “GRANDE SLAM: IL BASEBALL VISTO DA UN TIFOSO” COMPIE OGGI TRE ANNI

Il sito “Grande Slam: Il Baseball Visto Da Un Tifoso” compie oggi gli anni. Sono tre anni “cronologici” per quattro stagioni coperte. Il tutto è nato per caso il 29 marzo 2008. Ringraziamenti a tutto lo staff e a voi lettori, ogni giorno sempre più numerosi.

Chi l’avrebbe mai detto. Era il 29 marzo del 2008 quando decisi di aprire questo sito/blog, un pò per caso, un pò per scrivere di uno sport che mi ha preso dal primo momento, quando i miei genitori, in occasione del mio decimo compleanno, mi hanno regalato mazza, guantone e il gioco per PC della EA Sports “Triple Play 2001”, che ho consumato a forza di giocarci.
Ora tre anni dopo, se consideriamo l’annata 2008 come numero zero, sono ancora qui a raccontare quello che succede nel mondo del baseball. Anzi, siamo. Proprio così, perchè con il passare del tempo altri appassionati e cari amici si sono aggiunti nello Staff del sito. Alcuni di loro ci hanno salutato – David Bucci e Marco Dalla Vite – altri invece scrivono ancora e con successo.
Il primo della lista è Emiliano Delucca e la sua magnifica rubrica “Golden Glove”, che racconta, con anedotti e curiosità, le vite dei grandi giocatori di Major League e che è un grandissimo successo anche negli USA, con moltissimi lettori statunitensi pronti a leggere i lavori del nostro “Special One”.
Sono poi entrati nello Staff, Ruben Hernandez e Mara Mennella, ambedue importantissimi corrispondenti del sito: il primo è la nostra fonte di sapere dal Venezuela, mentre Mara è la nostra voce da Godo, con il resconto di quello che accade nel mondo del batti e corri della cittadina romagnola. Il loro contributo alla crescita di questa pagina è veramente importante.
Tranquilli. Non mi sto dimenticando di nominare l’immenso e unico Lorenzo Bellocchio, fotografo del sito e da sempre eterna risorsa di foto rigurdante la Fortitudo Bologna. Tutti i meravigliosi scatti sulla squadra Campione d’Europa sono suoi.

Che dire ora. Il 2010 è stata un’annata epica per il sito. Abbiamo ricoperto dal campo tutte le competizioni per club più importanti al mondo, dal campionato italiano di IBL, alla Coppa Campioni, fino ad arrivare alla Major League, con il resoconto in diretta dagli USA delle World Series.
A questo punto, si potrebbe dire di aver raggiunto l’apice con l’annata passata. E invece non è così. Come in ogni cosa si può sempre migliorare e questo sarà il nostro motto per la stagione 2011. Annata, che in vostra compagnia, cari lettori, sarà ancora una volta spettacolare!

E mi raccomando: non perdete questa sera una nuova speciale intervista per festeggiare al meglio il compleanno del sito!

Daniele Mattioli

Annunci

30.000 GRAZIE A TUTTI!!! IL SITO GRANDESLAM RAGGIUNGE QUOTA TRENTAMILA VISITATORI TOTALI, IN UN ANNO E MEZZO DI “VITA”!!!

di GIDEON 12

Era il 30 Marzo 2008 quando decisi di provare, da solo, a tenere un sito dove si parlasse di baseball cercando di riuscire a parlarne tutti i giorni.
Il primo giorno i visitatori si contavano sulle dita di una mano, ma, con il passare delle settimane e con il passaparola tra gli appassionati di questo meraviglioso sport, i numeri sono piano piano cresciuti fino30.000 grazie a tutti voi!!! ad arrivare a questo importantissimo risultato, ovvero le 30.000 visite totali.

Questo grande risultato è stato ottenuto soprattutto grazie a voi lettori che, con il passare del tempo, avete dato fiducia a questa idea, facendola crescere fino al raggiungimento di questo risultato.
Un immenso grazie anche agli altri membri della famiglia di Grandeslam: il grande e inimitabile Lorenzo Bellocchio, che ha arricchito notevolmente la nostra pagina web con le splendide immagini delle partite della Fortitudo Bologna, scattate da lui durante gli incontri e David Bucci, che ha portato un tocco di MLB con i suoi articoli sul mondo del batti e corri americano.
Non dimentichiamo poi Marco Dalla Vite che si occupa della rubrica riguardante il baseball europeo ed Emiliano Delucca, il nostro “Special One” (essendo lui tifoso Inter…) che ci delizia, ogni due settimane, con le storie e le vicende dei grandi campioni della Major League, facendoli sembrare almeno sul PC, più vicini a noi “comuni mortali”.

Colgo l’occasione anche per ricordare che da qualche giorno è possibile avere un filo diretto con la redazione del sito Grandeslam scrivendo alla seguente e-mail: grandeslamwordpress@virgilio.it

Inoltre, per chi non volesse perdersi le notizie del nostro sito, può iscriversi alla pagina del sito Grandeslam su Facebook, dove quotidianamente sarete informati con aggiornamenti.
Ecco il link: LA PAGINA DEL SITO GRANDESLAM SU FACEBOOK

MLB REPORT: NELL’AMERICAN LEAGUE AVVIO STENTATO DI TAMPA E PARTENZA SUPER DI SEATTLE, MENTRE NELLA NATIONAL SI DISTINGUONO I FLORIDA MARLINS

di DAVID BUCCI

 

Cosa sta succedendo in America?

Dopo le prime 15 partite di Regular Season, le Divisions della MLB appaiono quantomeno strane.

 

Nell’America League spiccano, tra tutte le formazioni, i Toronto Jays, primi ad Est, ed i Seattle Mariners, primi ad Ovest, mentre più in equilibrio è la Central Division con tre squadre a pari punti, Chicago White Sox, Detroit Tigers e Kansas City Royals.

Da mettere in evidenza nell’AL il tremendo avvio di stagione dei Rays (Tampa Bay), reduci dalle recenti World Series e vice campioni, che sembrano tornati alle medie di sempre, e la partenza un po’ a singhiozzo di Boston, che dopo le prime 6 partite ha però trovato un ritmo di gara incredibile, riducendo drasticamente la ERA dei propri lanciatori ed aumentando le medie offensive di squadra.

Si fanno invece piacevolmente notare i Seattle Mariners, reduci da passate stagioni non esaltanti, che quest’anno sembrano avere una marcia in più ed una solidità in attacco ed in difesa da squadra leader, aiutati anche da un buon monte di lancio.

 

Nella National League, invece, le cose procedono in maniera più regolare, eccezion fatta per Florida che stranamente guida la Est Division  con un record di 11-3 davanti ai campioni in carica (Philadelphia) che rincorrono con un personale di 6-6.

Per il resto, la Central Division è al momento comandata dai Chicago Cubs, mentre ad Ovest comandano i Los Angeles Dodgers.

Anche nella NL ci sono alcune squadre da tenere d’occhio: i “pirati” di Pittsburgh stanno affrontando un inizio di stagione molto positivo, un buon momento per una squadra che difficilmente guarda alla classifica con un numero di vittorie superiore a quello delle sconfitte.

Inoltre per come era terminata la scorsa stagione, Arizona e Houston sembrano aver avuto un crollo passando dai secondo e terzo posto delle loro Division alle ultime posizioni, insieme ai Brewers di Milwakee che avevano terminato la Regular Season al secondo posto della NL Central ed ora raschiano il fondo.

 

Questa è la situazione che si presenta nella MLB americana al momento. Per quanto riguarda le individualità dei giocatori, i soliti nomi si continuano a mettere in evidenza e nuovi talenti iniziano ad emergere, ma è ancora presto per fare il punto della situazione: più di 160 sono le partite affrontate da ogni singolo team, 15 il massimo di gare disputate da ciascuno ad oggi. E’ ancora presto, come in fondo è presto per guardare alla classifica con occhi sospetti, nella speranza di scorgere nuove cenerentole.

Solo il tempo ci dirà cosa accadrà nelle leghe maggiori americane, in un continuo susseguirsi di Play Ball.