VICTOR MORENO RITORNA IN FORTITUDO

di DANIELE MATTIOLI

Victor Moreno è di nuovo un giocatore della Fortitudo Bologna. Il lanciatore venezuelano ha firmato il contratto con la squadra felsinea che avrà anche per la stagione 2011 il closer MVP della Finale di Coppa Campioni 2010.
Anche per la stagione imminente, quindi, la Fortitudo Bologna avrà la coppia delle meraviglie sul monte di lancio, quella formata da Matos&Moreno.

Si prega di citare la fonte, qualora venisse presa dal sito GrandeSlam, grazie.

IL BASEBALL ITALIANO SEMPRE PIU’ INTERNAZIONALE

da Godo, MARA MENNELLA

Il 14 aprile inizierà la stagione 2011 dell’IBL e sarà la prima volta di Terrence McClain in Italia, con il Godo. La sua ex squadra, i Victoria Seals, lo saluta, dandoci lo spunto di osservare come viene visto il nostro baseball all’estero.

Il 22 febbraio spunta sul blog dei Victoria Seals un interessante articolo.

Titolo: Terrence McClain giocherà in Italia nel 2011.

Un titolo non molto “catchy”, attraente, per noi italiani. Ma mettiamoci nei panni dei canadesi: hanno da poco smesso di chiedere ad Alex Liddi perché mai si è messo a giocare a baseball e non a calcio. Figuriamoci quanto può essere scioccante per loro vedere andare via un giocatore che ha chiuso la stagione con .330 AVG (la media battuta), .528 di SLG (la percentuale di battute valide che non sono singoli), 14 homers e 63 RBI in 339 turni di battuta validi.

Il suono della “Detenuto Musica” risuonerà per un campo di baseball nel nord Italia: Terrence McClain ha firmato con una squadra di baseball professionale italiana. T-Mac giocherà per i Godo-Verona (“North East”) Knights nella IBL. Per i Victoria Seals T-Mac è stato uno dei più divertenti Seals da vedere al Royal Athletic Park la scorsa stagione

Qui inizia la parte più divertente, quella degli stereotipi come “Italia: pizza, mandolino, mafia”. Nel nostro caso “Ma in Italia si gioca a baseball?”.
Mentre alcuni potrebbero ridacchiare al pensiero che in Italia si giochi a baseball professionalmente, la lega non deve essere ritenuta di poco conto. Ci sono molti giocatori americani che si sono lasciati allettare dalla lega, incluso l’ex Toronto Blue Jay Josh Phelps (che ha firmato per la stagione 2011 con la Telemarket Rimini, NDT).”

Il redattore dell’articolo sembra essere molto interessato al baseball italiano, tanto da consigliare un libro che parla proprio di baseball:
Se state cercando un testo base per capire il baseball professionale italiano, vi consiglio “Baseballissimo”, scritto dal musicista e scrittore Dave Bidini. Nonostante Bidini abbia seguito una squadra di Serie B, i Nettuno Peones, il libro dà al lettore una grande panoramica della passion che un significativo numero di Italiani ha per il baseball” (Sulla pagina Facebook di Dave Bidini alla sezione “Film” compare anche “Baseballissimo”, segnato come “in development”, in fase di sviluppo, NDT)

Auguriamo a T-Mac tutto il meglio in Italia. Basandomi sul libro di Bidini e su un mio viaggio in Italia qualche anno fa, vivrà un’esperienza che ricorderà per il resto della sua vita.”
Ci soddisfa molto vedere che del nostro paese, in fondo, non è tutto da buttare via.

L’articolo si chiude con un P.S.: “Nell’ultimo mese questo blog ha avuto più accessi dall’Italia di quanti ne abbia mai avuti da altre nazioni del mondo, a parte Canada o Stati Uniti. Ci piacerebbe pensare che il fan club di T-Mac abbia avuto il suo inizio proprio qui, su questo blog…

Un grosso in bocca al lupo da parte nostra va non solo a McClain, ma a tutti i giocatori stranieri che tra poco verranno catapultati nella realtà del baseball italiano. Speriamo di non fare brutte figure!

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE IN CASA FORTITUDO BOLOGNA

di DANIELE MATTIOLI

In casa Fortitudo Bologna si parla di tanti argomenti: dalle amichevoli pre-campionato, con il secondo posto al “Memorial Ferrarini” e le prossime sfide contro il Draci Brno, al taglio di Victor Moreno dai Detroit Tigers in Major League.

Non c’è dubbio. L’argomento della settimana è diventato il taglio di Victor Moreno (la notizia, data in esclusiva dal nostro sito, qui) dai Detroit Tigers e la possibilità di rivederlo in Fortitudo già a partire da subito, da inizio campionato, per il terzo anno in maglia biancoblù. C’è da valutare, però, la posizione della società con Sendy Rleal, rilievo chiamato a sostituire il lanciatore venezuelano. Cosa succederà? Solo il tempo potrà darci una risposta più dettagliata a riguardo.

In casa della Fortitudo, però, deve parlare, giustamente, anche di baseball giocato, in quanto la squadra Campione d’Europa in carica sta disputando le partite di pre campionato. Come nello scorsa stagione, la squadra felsinea si è dovuta accontentare del secondo posto al “Memorial Ferrarini”, giocato nel precedente fine settimana a Collecchio, con i padroni di casa, il Sala Baganza e il Cariparma.
Proprio contro la squadra ducale è arrivata la sconfitta (per 3 a 0) nella finalissima, con la squadra bolognese che in sette riprese è riuscita a trovare solo una valida interna con Edgar Clemente.
In modo diverso era andata nella semifinale vinta 13 a 0 contro il Sala Baganza, nella gara giocata alla mattina.
Buona prova del monte di lancio e ottimi nel box di battuta Juan Pablo Angrisano (tre su quattro) e Marco Sabbatani (due su tre), che hanno colpito bene i lanci dello statunitense Waters.

La Fortitudo Bologna continuerà la serie di amichevoli pre-campionato questo fine settimana, e per la prima volta allo stadio “Gianni Falchi”. L’esordio davanti alle mura amica avverrà di fronte ai Campioni della Repubblica Ceca del Draci Brno, in Emilia Romagna per la preparazione al loro campionato, che sfideranno la squadra allenata dal Manager Marco Nanni in due partite. La prima sfida si giocherà sabato 26 marzo alle ore 15.00, mentre la “rivincita”, avverrà domenica alle 12.00. In occasione delle due sfide, ci sarà anche la possiblità di abbonarsi per la Regular Season 2011.

VICTOR MORENO E’ STATO RILASCIATO DAI DETROIT TIGERS

di DANIELE MATTIOLI

Si è fermata allo Spring Training l’avventura americana con la casacca dei Detroit Tigers di Victor Moreno. Il lanciatore venezuelano, stella fondamentale dei successi 2009 e 2010 della Fortitudo Bologna, è stato infatti rilasciato dalla squadra di Major League.

Victor Moreno, artefice di due annate super con la casacca della Fortitudo Bologna nelle stagioni 2009 e 2010, è stato rilasciato dai Detroit Tigers. La notizia, appena giunta, sta riscontrando conferma dalle nostre fonti.

Il lanciatore venezuelano aveva ottenuto la possibilità di giocarsi le ultime chance di entrare in Major League con un invito allo Spring Training della formazione americana, ma alla fine non ci è riuscito.

SEGUONO AGGIORNAMENTI.

(Si chiede, inoltre, qualora venissero prese notizie da questo articolo, di linkare la fonte. Grazie).

IL SOSTITUTO DI VIC MORENO SARA’ SENDY RLEAL, SETTE ANNI NELLA FRANCHIGIA DEI BALTIMORA ORIOLES IN MLB

di DANIELE MATTIOLI

La Fortitudo Bologna ha trovato il lanciatore rilievo che sostituirà Victor Moreno. Si tratta di Sendy Rleal, classe 1980 e nato a San Pedro de Macoris, patria di Jesus Matos. Il rilievo dominicano ha anche giocato in Major League con i Baltimora Orioles.

Siamo nell’anno 2006 e precisamente nell’ultimo giorno del mese di maggio, il 31. I padroni di casa di Baltimora stanno giocando una delle tante partite di regular season contro i Tampa Bay Rays. Dopo nove riprese di gioco, il risultato è in perfetta parità: 5 a 5 il punteggio. E’ tempo di cambi sul monte e per gli Orioles sale a lanciare Sendy Rleal. Deve tenere a bada battitori del calibro di Carl Crawford e Carlos Pena e riesce alla grande nell’obiettivo. Due inning perfetti, eccezion fatta per una valida di Ty Wigginton. E per il lanciatore originario di San Pedro de Macoris ecco arrivare la prima vittoria in carriera in Major League, grazie al singolo vincente di Melvin Mora all’undicesimo inning. Quel lanciatore che quella sera entusiasmò i tifosi degli Orioles per la sua grinta e fredezza, sarà il rilievo straniero di Jesus Matos nel campionato italiano 2011 di baseball.

Dopo tante ricerche, la Fortitudo Bologna ha trovato il lanciatore che può sostituire alla grande Victor Moreno, impegnato con la divisa di Toledo nel Triplo A dei Detroit Tigers, e stiamo parlando di Sendy Rleal. I due presentano caratteristiche differenti, in quanto Lreal può all’occorrenza trasformarsi anche in lanciatore partente cosa che non rientrava propriamente nel range di azione di Moreno. In ogni caso, una grande qualità che il nuovo arrivato possiede di simile al passato rilievo è quella di essere freddo nei momenti “caldi” dell’incontro, ovvero di non subire la tensione palpabile in campo. Ora, dopo sette anni nella franchigia dei Baltimora Orioles (2000-2007) e ottime cose in Indipendent League è arrivato a Bologna. Per conquistare i tifosi Fortitudo, così come aveva fatto con quelli degli Orioles.

LA FORTITUDO BOLOGNA SI REGALA MARK CASTELLITTO E JULIO RAMIREZ

di DANIELE MATTIOLI

In attesa dell’annuncio del rilievo di Jesus Matos, la Fortitudo Bologna annuncia altri due arrivi per la stagione 2011: gli esterni Mark Castellitto e Julio Ramirez.

Manca solamente il nome del rilievo di Jesus Matos nella partita del lanciatore straniero del venerdì sera e poi il mercato della Fortitudo Bologna potrà dirsi chiuso. La squadra Campione d’Europa 2010 ha infatti annunciato altri due acquisti nei giorni passati: l’oriundo Mark Castellitto e il dominicano Julio Ramirez.

Nato a San Diego negli USA, Castellitto giocherà principalmente in IBL2 con la divisa del Castenaso in quanto il suo status di Non ASI gli permetterebbe di disputare solamente la gara del lanciatore italiano con la Fortitudo Bologna. Diverso, invece, il discorso relativo alla Coppa Campioni, dove non ci sono distinzioni tra giocatori di scuola italiana od oriundi e dove di conseguenza il giocatore potrebbe partecipare. Quello di Castellitto è un colpo importante per la squadra allenata da Marco Nanni. L’esterno infatti ha ben figurato con l’Università di Gonzaga, dimostrando di essere un abile battitore, sia di contatto che di potenza.

Diverso, invece, è il caso di Julio Ramirez. A differenza di Castellitto, lui giocherà in pianta stabile in Fortitudo e sarà probabilmente il clean-up, ovvero il quarto in battuta, della formazione bolognese. Quello che dovrà pulire le basi e risultare decisivo in ogni situazione. Un ruolo importante per l’ex giocatore di Major League (84 partite per lui nella Grande Lega). Nato in Repubblica Dominicana a San Juan de Maguana, Ramirez ha disputato ben sei annate in MLB e subito dopo ha dimostrato tutta la sua classe nelle Leghe Indipendenti, come nel 2010 a Calgary, dove è risultato uno dei migliori giocatori del torneo. Affiancherà agli esterni Clemente ed Ermini.

TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE SUL MERCATO DEI GODO VERONA KNIGHTS

da Godo, MARA MENNELLA

Dovevano non iscriversi alla prossima stagione e invece ci saranno, ancora una volta. Ecco tutto quello che bisogna sapere sul mercato invernale dei Godo Verona Knights.

Nonostante le difficoltà economiche, i Godo Verona Knights non hanno tralasciato l’importanza di un “baseball mercato” di qualità. Diverse le partenze, numerosi gli arrivi e le conferme anche per i tecnici.

Cominciamo dalle partenze: l’esterno svedese Johannessen, per la prima volta in Italia lo scorso anno, quest’anno giocherà tra le fila del Mainz, in Germania. Il lanciatore di origine greca Sikaras si sposta a Rimini, dove ritroverà il compagno di squadra Tanesini, per anni pilastro della squadra godese. Sabbatani, altro “prodotto” del vivaio ravennate, si sposta invece a Bologna: proprio ieri ha debuttato fra le fila biancoblù come catcher titolare nell’amichevole contro il Castenaso. Il lanciatore di Latina Cozzolino andrà a Parma, mente l’argentino Montalbetti, promosso lo scorso anno da Verona, IBL2, a Godo, si trasferirà a Padova.

Gli arrivi in terra romagnola sono parecchio interessanti. Partendo dagli esterni, il primo importante acquisto è Terrence Mc Clain. Nato nel Tennessee il 26 Agosto 1979, Mc Clain ha svolto tutta la sua carriera nelle leghe indipendenti. Ha trascorso la sua ultima stagione in Golden League, con i Victoria Seals, alternandosi fra il ruolo di esterno sinistro e prima base. La stagione 2010 è stata eccezionale nel box di battuta: .330 di avg. con 23 doppi, 1 triplo e 14 fuoricampo. Non solo potenza: ha anche rubato 19 basi su 23 tentativi.

Il cuscino di prima base verrà occupato dall’atleta di nazionalità antillana, ma con passaporto francese, Rene Alexander Leveret. Nato il 19 Novembre 1985 nelle Antille Olandesi, è cresciuto nelle Minors con l’organizzazione dei Minnesota Twins. Nel 2010 ha militato nelle file dei Les Capitales du Quebec, squadra di Can-Am League, lega indipendente di livello simile al AA di MLB. Leveret è stato uno dei protagonisti della vittoria del titolo 2010 dove ha svolto il ruolo di prima base e battitore designato. Ha chiuso la stagione con .309 di avg., .423 di slugger, 11 doppi e 4 fuoricampo.

Gradito ritorno dietro casa base: dopo un anno lontano da Godo, ritorna il catcher Danilo Sanchez, ricevitore con alle spalle sette stagioni nelle Minors americane.
Insieme a Sanchez torna anche Enmanuel Ulloa, 29 anni, che probabilmente sarà il lanciatore partente di Gara1.
Il closer straniero sarà il lanciatore di nazionalità domenicana Rodney Rodriguez, nato il 25 Maggio 1982 a Santo Domingo. Le poche notizie su di lui sono tutte datate 2010 e 2011 e provengono dalla Lega professionale Nicaraguense, dove è stato un assoluto protagonista con gli Orientales di Granada. In 16 partite giocate ha totalizzato 2.32 di ERA, 8 vinte e 5 perse, 1 salvezza, 35 basi su ball e ben 93 strike out.

Una vecchia conoscenza della IBL ritorna in Italia: si tratta del lanciatore statunitense con passaporto italiano Peter Nyari. 40 anni, si riaffaccia sulla scena del baseball italiano dopo 7 anni fra Parma e San Marino, ma soprattutto dopo lo sfortunato incidente del 2008 che aveva determinato la fine della sua carriera in Italia. Attualmente si trova in Florida, presso la sede di Spring Training dei Philadelphia Phillies a Clearwater, per preparsi al meglio per la nuova stagione.

A chiudere la rosa dei giocatori ci pensano altri due lanciatori di origine venuezelana.
Edgar Arismendi è nato il 24 Dicembre 1978 a Caracas, in Venezuela. Partente destro, viene inserito nella All Star della Liga Paralela nel 2001. L’anno scorso viene selezionato dalla nazionale venezuelana per le qualificazioni ai Mondiali, in cui apre le partite contro le Antille Olandesi e la Repubblica Domenicana e rileva un inning contro Cuba. Ha da poco ottenuto anche il passaporto spagnolo ed è uno dei giocatori sott’occhio per la World Cup da parte della “Selecion” spagnola.
I Godo Verona Knights scommettono anche sul giovanissimo Ismael Alejandro Teixeira Ysassis, nato in Venezuela il 23 gennaio 1992. Nelle stagioni 2006 e 2007 inizia ad impressionare i suoi allenatori nella categoria Junior, dove la sua palla dritta fischiava già ad 82 miglia orarie. Nel 2008 l’ultimo step della trafila giovanile nella categoria Juvenil, dove la sua squadra vince ancora la Liga Crisantos Rivero Criollitos. Nel 2009 gli vengono aperte le porte degli Stati Uniti, quando uno scout gli propone un try-out per entrare in un College, ma questa occasione sfuma perchè il College ha un costo troppo elevato per la sua famiglia. Teixeira è un lanciatore di grande carattere; la sua dritta adesso tocca costantemente le 89 miglia e uno dei suoi punti di forza è lo slider molto veloce.

Non resta che aspettare le prime amichevoli per vedere all’azione questa squadra che, sulla carta, sembra essere molto promettente.