E’ FINALMENTE ARRIVATO IL TRAILER DEL FILM “MONEYBALL” CON BRAD PITT CHE INTERPRETA IL GENERAL MANGER DEGLI OAKLAND ATHLETICS BILLY BEANE

di DANIELE MATTIOLI

Dopo una lunga attesa ecco arrivare finalmente il trailer di “Moneyball”, nuovo film con Brad Pitt protagonista nei panni del celebre Manager degli Oakland Athletics Billy Beane. La pellicola arriverà in Italia il 25 novembre 2011.

Dopo aver seguito la produzione del film, tra problemi creativi e l’ingresso di importanti attori nel cast oltre al confermatissimo protagonista Brad Pitt,  ecco arrivare il trailer di “Moneyball”, in uscita nelle sale USA a metà settembre, mentre in Italia dal 25 novembre.

La pellicola, diretta da Bennett Miller già dietro allo schermo di “Truman Capote: A sangue freddo”, racconterà la figura del celebre General Manager degli Oakland Athletics Billy Beane (interprato da Brad Pitt) che riuscì a far grande la sua squadra utlizzando un budget ridotto e facendo uso di una sofisticata analisi computerizzata delle caratteristiche dei giocatori. Nel cast oltre al celebre protagonista della trilogia di “Ocean’s”, anche altri importanti attori: Jonah Hill (“Molto Incinta”), Robin Wright (“Forrest Gump”), Philipp Seymour Hoffman (“Onora il Padre e la Madre”) e Kathryin Morris (star del telefilm “Cold Case”).

In attesa di vedere il film a novembe sugli schermi italiani, gustiamoci il trailer in lingua originale e un dietro alle quinte da parte di una comparsa durante la produzione della pellicola:

Annunci

ALLA SCOPERTA DI “MLB 11: THE SHOW”, IL NUOVO VIDEOGIOCO SULLA MAJOR LEAGUE

di DANIELE MATTIOLI

Giocare in Major League è il sogno irrealizzabile di tutti noi e l’unica possibilità che abbiamo per riuscire a giocare insieme a Derek Jeter e compagni è con i videogames. Come nel caso di “MLB 11:The Show”, nuovo videgioco uscito qualche settimana fa e che ora analizziamo. All’interno, il trailer del gioco.

Il sogno di ogni appassionato del nostro sport è quello: giocare in Major League insieme alle stelle del baseball mondiale. Considerando il fatto che è veramente difficile raggiungere l’olimpo del baseball, la possibilità di giocare assieme ad Albert Pujols e soci ci è data tramite i videogiochi, che con il passare del tempo stanno diventando sempre più realistici. L’ultimo esempio di tutto ciò è dato dallo splendido “MLB 11: The Show”, gioiello realizzato dalla SCE San Diego Studio e distribuito dalla Sony.

Le recensioni dei siti specializzati parlano chiaro: anno dopo anno, la qualità migliora sempre più e soprattutto presenta delle caratteristiche sempre più spettacolari. Prima di iniziare ad elencarle, partiamo dagli elementi base. Tra le modalità disponibili in MLB 11 The Show abbiamo sempre la gara singola (ovvero il match amichevole), la possibiltà di affrontare una semplice stagione con una squadra di Major League oppure di guidarla per un svariato numero di stagione nella modalità “franchigia”, dove oltre all’abilità che si dovrà mettere in campo in partita, bisognerà essere bravi a rispettare i conti del team, gli obiettivi preposti, cercare di ottimizzare il marketing, e migliorando i giocatori nel roster con l’obiettivo, ovviamente, di raggiungere le World Series, cercando di salire sul tetto del mondo.
La grande peculiarità che fa della serie The Show, un franchise spettacolare è la possibilità di creare il proprio giocatore e utilizzazre solamente lui nel corso della partita. Una volta creatosi nella modalità “Road to the Show”, infatti, si partirà dalle Leghe Minori e in base ai risultati realizzati si potrà salire categoria per categoria, come anche di rimanere nel mondo del Doppio A, lottando per un posto titolare in squadra. Un gioco quindi realistico come pochi, grazie anche ad alcune modifiche di applicazione (la possibilità di un totale controllo sia per il lancio, per l’attacco che per la difesa con il controllo analogico, il tutto migliorato ancora una volta rispetto alle altre edizioni) e anche qualche chicca per veri appassionati, come le inquadrature diverse in base ai singoli stadi dove si gioca o semplicemente nuovi accessori per ogni giocatore.

Il videogioco, distribuito per le piattaforme Playstation 2, Playstation 3 e Playstation Portatile, avrà come volto di copertina per il secondo anno di fila il ricevitore dei Minnesota Twins Joe Mauer. Da sottolineare anche la buonissima colonna sonora, con brani dei “MGMT” e dei “The Temper Trap”, adattissimi per passare il tempo nel tentativo di vincere le World Series 2011.

Il gioco, purtroppo, è in lingua inglese e la fortuna di trovarlo in Italia è veramente scarsa. L’unica possibilità sicura di trovarlo è su Ebay e in alcune circostanze il prezzo è anche particolarmente vantaggioso. Allora siete pronti per entrare in campo allo Yankee Stadium? “MLB 11: The Show” vi sta aspettando!

Ecco il trailer di “MLB 11: The Show”:

STASERA SU SKY CINEMA 1 “SUGAR”, FILM SUL BASEBALL TARGATO HBO

di DANIELE MATTIOLI

Arriva stasera, in esclusiva su SKY Cinema 1 alle ore 21.10, il film “Sugar – Il Giovane Campione”, ovvero il racconto di un diciannovenne dominicano alla ricerca del successo nel baseball americano, partendo dalle Minors. Info e trailer all’interno.

La trama potrebbe sembrare scontata, ma in queste circostanze a fare la differenza sono la qualità e soprattutto l’attualità di quanto viene raccontato. Nel caso del film “Sugar – Il Giovane Campione“, in onda questa sera in prima visione italiana su Sky Cinema 1 alle ore 21.10, assistiamo a questo scenario.

La storia della pellicola è infatti molto semplice. All’età di 19 anni, Miguel “Sugar” Santos (interpretato da un bravo Perez Soto), originario della Repubblica Dominicana, è uno dei prospetti più importanti del suo paese e firma un contratto con la squadra di Major League dei Kansas City Royals e viene mandato in Singolo A in Iowa, pronto per iniziare la propria carriera in territorio americano. Quello che però sembrava un viaggio dal successo immediato, diventa, invece, una grande odissea per Sugar. Il ragazzo infatti si trova in una realtà tutta nuova e difficile da capire, senza famigliari al seguito.

Storia semplice sì, ma efficace e ben fatta per due motivi. La prima causa è il racconto di quello che circa il 25% dei giocatori nati in America Latina devono fare prima di arrivare in Major League, ovvero la trafila passando tra tutte le leghe minori e sperando di arrivare finalmente a giocare insieme ai più grandi di sempre.
Il secondo punto è la grande realizzazione del film, in quanto dietro al progetto c’è la grande firma di HBO, celebre canale via cavo americano e punto di riferimento per la produzione di telefilm e film indipendenti di grandissima qualità, come anche nel caso proprio di “Sugar”. A dimostrarlo sono i tanti riconoscimenti di critica ricevuti, come le nominations agli “Espy Awards 2009”, ovvero ai migliori film sportivi del 2009 secondo ESPN, e alla Gran Giuria del Sundance Film Festival, il festival di film indipendenti di Robert Redford.

Il grande baseball arriva su SKY Cinema. Questa sera, alle ore 21.10 su canale 301 del telecomando.

Ecco il trailer, in lingua inglese, del film:

TUTTA LA TRILOGIA DI MAJOR LEAGUE IN ONDA DA QUESTA SERA SU SKY CINEMA MANIA

di DANIELE MATTIOLI

Questa sera alle ore 21.00, per tutto il fine settimana, su SKY Cinema Mania (ch.312), andrà in onda tutta la trilogia della serie cinematografica “Major League”, compreso l’ultimo film praticamente inedito in Italia. Un appuntamento da non perdere!

Non si parla nè della trilogia del “Signore degli Anelli”, nè di quella di “Twilight”, ma di tre film di una saga molto cara a noi amanti del baseball. Stiamo infatti parlando delle tre pellicole della serie “Major League” che finalmente saranno visibili a tutti gli appassionati del batti e corri. Dove? Su su Sky Cinema Mania (ch. 312) questo fine settimana e rigorosamente in prima serata alle ore 21.00, con repliche nelle giornate successive. Un appuntamento imperdibile per tutti, considerando che il terzo film, è praticamente introvabile e inedito in Italia.

ECCO LA LISTA DEI FILM IN ONDA SU SKY CINEMA QUESTO FINE SETTIMANA:

MAJOR LEAGUE I, venerdì 15 ottobre, ore 21.00, su Sky Cinema Mania (ch.312)

MAJOR LEAGUE II, sabato 16 ottobre, ore 21.00, su Sky Cinema Mania (ch.312)

MAJOR LEAGUE III, domenica 17 ottobre, ore 21.00, su Sky Cinema Mania (ch.312)

ENTERTAINMENT: “UN LAVORO DA GRANDE”, OVVERO ESSERE MANAGER DI UNA SQUADRA MLB A 12 ANNI

di DANIELE MATTIOLI

Articolo della rubrica dedicata al mondo dell’entertainment sul baseball. Parleremo infatti di musica, film, giochi elettronici e libri sul batti e corri mondiale.

E’ il sogno di ogni persona amante del baseball, quello di essere presidente di una squadra di Major League e di diventarne, successivamente, anche il Manager, stando a contatto con quelli che poco tempo prima erano soltanto i tuoi beniamini. Tutto questo succede nella pellicola “Un Lavoro Da Grande“, film per famiglie uscito nel 1994.

TRAMA: Quando Thomas Heywood muore, la squadra dei Minnesota Twins viene lasciata, per volere del nonno, al nipote Billy, dodicenne ma esperto conoscitore di baseball. Dopo aver licenziato il Manager, per via dei metodi troppo duri con i giocatori, Billy diventerà il nuovo allenatore della squadra e dopo un difficile inizio, le cose incominciano a funzionare…riuscirà a portare la squadra ai Play Off?

CAST Il ruolo di Billy è interpretato da Luke Edwards, divenuto celebre con questo film, che ora salta da un telefilm ad un altro come “guest star”. E’ invece Timothy Busfield a recitare il ruolo del miglior giocatore della squadra Lou Collins. Per Timothy questo ruolo è stato il trampolino di lancio per una carriera televisiva molto importante, con ruoli in telefilm di successo come “West Wing”.

LA CURIOSITA’: Nel film appaiono in alcuni camei numerosi campioni della Major League, da Ivan Rodriguez a Randy Johnson fino ad arrivare a Ken Griffey Junior. Interessante anche l’interprete dell’interbase dei Twins nella pellicola: si tratta di Kevin Elster, vero giocatore di Major League, il quale ha disputato tante stagioni nella Grande Lega, tra cui la spettacolare annata del 1996 quando con i Texas Rangers chiuse con 24 fuoricampo e 99 punti battuti a casa.

LA SCHEDA DIUN LAVORO DA GRANDE

TITOLO ORIGINALE: “Little Big League”
ANNO: 1994
DURATA: 119 minuti
GENERE: Commedia, Sportivo
REGIA: Andrew Scheinman
CAST: Luke Edwards, Timothy Busfield e Ashley Crow.

UNA SCENA DEL FILM (in lingua inglese):

ENTERTAINMENT: PARTONO QUESTA SETTIMANA LE RIPRESE DEL FILM “MONEYBALL” CON BRAD PITT E KATHRYN MORRIS

di DANIELE MATTIOLI

Dopo tanti problemi in fase di pre-produzione, alla fine il film “Moneyball” si farà e anzi già in questa settimana è previsto l’inizio delle riprese a Los Angeles.
“Moneyball” che racconta la vera storia di Billy Beane, il general manager degli Oakland Atheltics, che pur con un budget ridotto a disposizione riuscì ad assemblare una squadra di baseball competitiva, grazie a una sosfisticata analisi al computer per scegliere quali giocatori ingaggiare sarà diretto da Bennet Miller e potrà vantare un cast di tutto rispetto.
Brad Pitt sarà infatti il Manger Beane, mentre la bella e altrettanto brava Kathryn Morris, star del telfilm di successo “Cold Case”, sarà la seconda moglie del Manager di Oakland. Il cast vanta anche attori del calibro di Jonah Hill, Philip Seymour Hoffman, Robin Wright e Stephen Bishop.

ROAD TO BRNO (12): IL VIDEO DEI FESTEGGIAMENTI DELLA FORTITUDO BOLOGNA DOPO LA VITTORIA SUL SANT BOI

da BRNO, DANIELE MATTIOLI

Era la gara decisiva e la Fortitudo non l’ha toppata. Anzi, trascinata da una grande, immenso Jesus Matos sul monte di lancio, la Fortitudo Bologna ha avuto la meglio del Sant Boi (2-0), dimostrando tutto il proprio valore. In questo modo, la squadra allenata da Marco Nanni ha raggiunto per il secondo anno consecutivo le Final Four di Barcellona, che si disputeranno nel mese di settembre, dove in semifinale affronterà la T&A San Marino, seconda nel girone olandese di Rotterdam. L’altra semfinale della Final Four sarà tra i sorprendenti tedeschi di Heidenheim, avversari della Fortitudo a Brno e la Telemarket Rimini.

Ecco infine il video realizzato in occasione della gara contro il Sant Boi, è stato ripreso l’ultimo attacco della formazione spagnola, chiuso con una grande salvezza di Victor Moreno, con i successivi festeggiamenti di tutta la squadra!