NETTUNO VINCE LA COPPA ITALIA 2011

di DANIELE
MATTIOLI

L’ ultimo trofeo dell’IBL 2011 va alla Caffè Danesi Nettuno che alza in cielo la Coppa Italia vinta contro la Fortitudo Bologna per due gare a zero.
Dopo il successo nella prima sfida, è arrivata anche la vittoria decisiva in gara due, chiusa 5 a 4 per la compagine laziale capace di resistere agli attacchi avversari di rimonta dopo essere passata a condurre 5 a 2 alla sesta ripresa.
La Fortitudo Bologna ha infatti “venduto cara la pelle” e dopo aver sprecato tra secondo e terzo inning lasciando sulle basi sei uomini, ha concretizzato all’ottavo quando a basi piene ha trovato la valida del -1 con un singolo da 2 RBI di D’Amico su Richetti, rilievo di Masin sul monte di lancio.
La squadra Campione d’Italia lascerà un uomo in seconda base (e uno in prima) anche all’ultimo inning, prima dell’ultimo out firmato Caradonna.
La festa del Nettuno va a Masin, che ha vinto la gara 121 della sua carriera, alla Fortitudo non basta una buona prova corale e il solo homer iniziale di Ermini.

Annunci

NETTUNO VINCE GARA UNO DELLA FINALE DI COPPA ITALIA CONTRO BOLOGNA

di DANIELE
MATTIOLI

La Caffè Danesi Nettuno vince gara uno della Finale di Coppa Italia per 4 a 2 contro la Fortitudo Bologna, trascinata da un ottimo Escalona sul monte (partita completa per lui) che ha subito i due punti sul finale di gara e da un attacco decisivo alla seconda ripresa quando ha segnato tre punti con quattro valide consecutive.
Nella partita da segnalare l’homer di Joe Mazzuca da un punto all’ottavo inning e l’esordio in maglia Fortitudo di Massimiliano Geri, stella del Castenaso Baseball in IBL2, e oggi rilievo di Cillo sul monte di lancio.

La seconda gara della Finale si giocherà mercoledì alle 16.00, l’eventuale terza e decisiva sfida alle ore 21.00

LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI DI BOLOGNA – PARMA (GARA TRE, SEMIFINALE COPPA ITALIA)

dallo stadio “Gianni Falchi” di Bologna, DANIELE MATTIOLI

La Fortitudo Bologna raggiunge la Finale di Coppa Italia (che si giocherà in casa della perdente della serie Scudetto martedì 13 e mercoledì 14 settembre) e ottiene il pass per la Coppa Campioni 2012 dopo la vittoria in semifinale contro il Cariparma per due gare a uno.
Parliamo di questo con due dei protagonisti della vittoria in gara tre, Massimiliano Sartori e Juan Carlos Infante, e con il Manager Marco Nanni.

MASSIMILIANO SARTORI (Prima Base Fortitudo Bologna): “ Quanto abbiamo festeggiato per l’accesso in Finale e per il pass in Coppa Campioni? Tanto, siamo contentissimi per i traguardi raggiunti oggi (sabato 3 NDI), soprattutto perché ha permesso alla squadra di raggiungere l’Europa anche il prossimo anno. “.
E’ stato un successo che ha portato anche la tua firma. “Si, è vero e sono felice di aver dato il mio contributo alla squadra dopo un periodo di difficoltà nel box di battuta. Alla fine grazie al tanto allenamento, al supporto del Manager e di questi splendidi compagni che ti incitano sempre anche quando fai errori e non batti mai valido, spero di essere uscito dallo slump e la prestazione di questa sera è molto positiva a riguardo. Speriamo di continuare così. “.

JUAN CARLOS INFANTE (Interbase Fortitudo Bologna): Alla fine tra i migliori in campo sia in campionato che in Coppa Italia troviamo sempre te. (Sorride NDI) “Io cerco sempre di dare il massimo in ogni partita e situazione e sono contento di aver contribuito alla vittoria di questa sera, dove Barth (Morreale) è stato molto bravo sul monte. Ora l’importante è quello di rimanere carichi e concentrati per la Finale di Coppa Italia e per la Final Four di Coppa Campioni. “.

MARCO NANNI (Manager Fortitudo Bologna): Quarto anno consecutivo in Europa e la Fortitudo riscrive ancora una volta la storia. “Sono contento che la squadra riesca a raggiungere sempre risultati così importanti che mettono in evidenza il buon lavoro che facciamo ogni stagione. Certo c’è il rammarico per non aver raggiunto la Finale Scudetto nonostante il massimo impegno messo, ma considerando le vicissitudini che ci sono capitate nelle ultime settimane, è comunque un risultato positivo quello di aver lottato fino all’ultimo in Poule Scudetto e di aver ottenuto il Pass per la Coppa Campioni 2012 “.

LA FORTITUDO VINCE GARA TRE E VOLA PER IL QUARTO ANNO CONSECUTIVO IN EUROPA

dallo stadio “Gianni Falchi” di Bologna, DANIELE MATTIOLI

Ancora una volta la Fortitudo Baseball riscrive la storia. La squadra felsinea riesce nell’impresa accedendo per il quarto anno consecutivo alla Coppa Campioni, dopo aver battuto 11 a 3 il Cariparma in gara tre di semifinale di Coppa Italia in un match che ha visto Bologna sempre avanti nel punteggio.
Un risultato da evidenziare ancora di più considerando il modo in cui è arrivato: ribaltando la sconfitta in gara uno e con un monte di lancio ridotto ai minimi termini causa infortuni. Ora i Campioni d’Europa in carica dovranno aspettare la perdente della Finale Scudetto per lottare per la Coppa Nazionale. Il Cariparma, che venerdì sera ha perso per infortunio Sambucci, ha concluso la propria stagione in suolo italiano e dovrà aspettare il 21 settembre a Brno per scendere di nuovo in campo. In quell’occasione si giocherà la Semifinale di Coppa Campioni e ancora una volta si assisterà al derby emiliano, ennesima gara di una sfida infinita.

La Fortitudo Bologna segue lo stesso copione della gara pomeridiana e dopo due inning di gioco è avanti 4 a 0, con un chilometrico homer di Infante a destra da tre punti nel corso della seconda ripresa. Parma cerca di accorciare subito le distanze e ci riesce segnando due punti tra terzo e quarto inning con la coppia Gerali e Dallospedale sugli scudi. Barth Morreale, lanciatore partente della Fortitudo, sale poi in cattedra e dopo la salvezza di oggi pomeriggio lancia sei buonissimi inning e ottiene una vittoria di immensa importanza per la stagione dell’Unipol.
Dall’altra parte la squadra di casa dilaga sui pitcher ducali grazie ai tre punti segnati al quinto inning su Orta (2 RBI di uno scatenato Sartori e punto battuto a casa per D’Amico, autore di un doppio) e altre tre segnature nei successivi due inning per il momentaneo 10 a 2. Subito dopo Parma cerca di accorciare il punteggio siglando la terza segnatura ma il rilievo di Cillo al posto di Morreale, quando le basi erano piene, evita altre segnature ospiti.

Partono così i titoli di coda, con la Fortitudi che segnerà un altro punto all’ottavo inning (doppio di Angrisano e singoli di Malengo e Sartori) per l’11 a 3 conclusivo. Bologna vince la partita, raggiunge la Finale di Coppa Italia e per la quarta volta consecutiva vola in Coppa Campioni, firmando un’altra nuova storica impresa.

LA FORTITUDO VINCE GARA DUE E PORTA LA SERIE ALLA BELLA

dallo stadio “Gianni Falchi” di Bologna, DANIELE MATTIOLI

Per decidere il nome dell’ultima squadra che giocherà la Coppa Campioni 2012 si dovrà aspettare questa sera una volta terminata la terza sfida tra Bologna e Parma. Pochi istanti fa, la Fortitudo ha battuto il Cariparma 5 a 2 e ha così impattato la serie di semifinale dopo il successo di ieri sera da parte dei ducali.

Grande protagonista della sfida è stato Fabio Betto, autore di otto inning lanciati senza subire punti e lanciatore vincente della partita. Molto buona anche la performance dell’attacco capace di iniziare la gara su Corradini (complete game per lui) con quattro punti segnati alla prima ripresa. Nel corso della gara Parma ha accorciato al secondo le distanze portandosi sul 4 a 1, prima del nuovo allungo bolognese al quinto inning sul 5 a 1.

Al nono inning la squadra ducale ha cercato di riaprire ancora la partita segnando un punto sul rilievo di Langone, sostituito poi da Morreale che ha colto la salvezza.
Stasera alle ore 21.00 gara tre: chi vince il prossimo anno va in Europa, chi perde resta a casa.

I SEI ERRORI DIFENSIVI CONDANNANO LA FORTITUDO BOLOGNA ALLA SCONFITTA IN GARA 1 DI SEMIFINALE CONTRO IL CARIPARMA

dallo stadio “Gianni Falchi” di Bologna, DANIELE MATTIOLI

Al termine di una gara combattuta, il Cariparma espugna il “Gianni Falchi” di Bologna per 3 a 1, si porta in vantaggio nella semfinale di Coppa Italia e quindi ad un passo dal matematico accesso alla Coppa Campioni 2012, che avverrà per la squadra che raggiungerà la Finale visto che sia Nettuno che San Marino (che si stanno giocando la Finale Scudetto) sono certe del pass per la manifestazione europea.

La sfida giocata questa sera è stata in perfetto equilibrio come in tutte le altre sfide giocate in stagione e alla fine a far la differenza sono stati gli errori difensivi dell’Unipol – ben 6 – e una scarsa capacità di battere valido al momento opportuno come nell’ultima ripresa quando a basi piene con un solo eliminato la squadra Campione d’Europa in carica non è riuscita a combinare nulla.
Il momento chiave della partita è stato il sesto inning quando la valida di Michele Gerali ha fatto segnare due punti ai Campioni d’Italia 2010 per il momentano 3 a 1 che è diventato definitivo a fine gara. Gara due si giocherà sabato alle 16.00: per Bologna è l’ultima spiaggia, per Parma la possibilità di andare in Europa senza ricorrere alla terza partita.

COPPA ITALIA 2011 (3): LA FORTITUDO BOLOGNA SI QUALIFICA ALLA SEMIFINALE CON UNA RIMONTA VINCENTE AL NONO INNING

Il sito GrandeSlam, non essendo presente nella serata di ieri al “Falchi” di Bologna, pubblica il resoconto della partita dal sito Fibs.it.

Saranno Unipol Bologna e Cariparma a contendersi il secondo posto disponibile (il primo è già stato ottenuto dalla Danesi Nettuno) per le eliminatorie del campionato europeo per club 2012. Il Parma si è guadagnato un posto per la semifinale di Coppa Italia IBL battendo in due incontri la Telemarket Rimini, mentre Bologna, campione d’Europa in carica, ha dovuto aspettare il nono inning di garatre per avere la meglio sul Montepaschi Grosseto. La formazione toscana, dopo aver vinto nettamente in garadue al “Falchi”, ha confermato nella bella di sabato la trasformazione, dovuta essenzialmente alla tranquillità, trasmessa dal patron Baricci, nel corso di un incontro chiarificatore sul futuro della società.

I ragazzi di Enrico Vecchi, nel match decisivo, con Chris Cooper sul monte di lancio, si sono trovati sotto 5-0, per aver subito due punti al 2° (singolo di Sartori e doppio di Sabbatani) e tre al terzo (singolo di Mazzuca e doppio da due punti di Angrisano). Quattro valide su Bart Morreale hanno però rimesso in corsa i grossetani, che hanno segnato quattro punti con il triplo di De Donno, il doppio di Bittar ed i singoli di Vaglio e Mazzanti.
Bologna ha riallungato però al 5° con quattro valide (doppio di Castellitto) e due punti. La gara cambia fisionomia con l’ingresso del rilievo Junior Oberto, che mette un freno all’attacco dell’Unipol e dà maggiore fiducia al line-up.

Leonardo De Donno battezza il neoentranto Barbaresi con un fuoricampo da due punti al 7°, mentre Leonardo Mazzanti punisce Nick Pugliese con un altro homerun da due punti all’ottavo.
Al nono, dopo una valida di Vaglio, il manager Nanni deve far ricorso a Cody Cillo per evitare guai. La gara si risolve al cambio di campo: Castellitto spedisce oltre la recinzione il terzo lancio. Mazzuca rimane al piatto, ma Angrisano batte valido. Cambio sulla collinetta: esce Oberto ed entra Cappuccini. Con Malengo in seconda e due out, Sartori riceve un’intenzionale, mentre Sabbatani trova la valida al centro che consente a Bologna di proseguire la corsa in Coppa Italia.