PARTE DOMANI L’AVVENTURA DELLA NAZIONALE ITALIANA NEGLI USA

di DANIELE MATTIOLI

Parte domani la stagione della nazionale italiana di baseball che effettuerà per due settimane uno stage in Florida. Sono previste amichevoli contro squadre di Major League, che stanno svolgendo lo Spring Training. Esordio in azzurro, come allenatore per Marco Nanni.

Riparte la stagione del grande baseball italiano e riparte con la nazionale azzurra. La squadra allenata da Marco Mazzieri, infatti, sarà impegnata in uno stage di due settimane (da domani, primo marzo, al tredici) in Florida, USA, e precisamente a Vero Beach.
La nazionale italiana, vittoriosa lo scorso anno dell’Europeo e terza alla Coppa Intercontinentale (primo podio mondiale nella storia del nostro batti e corri), sfrutterà la vicinanza ad alcuni camp di squadre della Major League, anche loro i fase di preparazione in vista della nuova stagione, per svolgere alcune gare amichevoli. Tra le possibili avversarie, i New York Mets e i Washington Nationals.

Da ricordare la presenza di due nuovi coach nello staff azzurro, sempre guidato dal Manger Mazzieri. Stiamo parlando del Manager della Fortitudo Bologna Marco Nanni, qui Bench Coach, e di Frank Catalanotto. Per l’ex giocatore di Major League è arrivata subito la possibiltà di ritornare sui campi da gioco, dopo il ritiro nella passata stagione.

Questi i convocati per lo stage oltreoceano della nazionale:
Lanciatori: (11) Corradini, Grifantini, Cicatello (Parma), Matteo Pizziconi, Richetti (Nettuno), Di Roma (Rimini), Cooper, Giovanni D’Amico e Oberto (Grosseto), Cillo (Bologna), Da Silva (San Marino)
Ricevitori: (3) Reginato (San Marino), Bertagnon (Parma), Angrisano (Fortitudo BO)
Interni (7): Vaglio, Sgnaolin (Grosseto), Sambucci (Parma), Infante (Fortitudo BO), Pantaleoni e Ramos Gizzi (San Marino), Santora (Rimini)
Esterni (5) Chiarini (Rimini), Zileri e De Simoni (Parma), Ambrosino e Caradonna (Nettuno).

 

Annunci

IN MLB, RIPARTE LA STAGIONE DI TIM LINCECUM E DEI CAMPIONI IN CARICA DEI SAN FRANCISCO GIANTS

di DANIELE MATTIOLI

E’ iniziato lo Spring Training in Major League, con grandi speranze per i colori italiani grazie alla presenza di Alex Liddi nel roster dei Seattle Mariners e con il ritorno in campo dei Campioni in carica dei San Francisco Giants.

Non è ancora Regular Season, ma la lotta per il titolo è partita. Tutti contro i San Francisco Giants di Tim Lincecum, qui mentre sta lanciando all’esordio dello Spring Training contro gli Arizona Diamondbacks. La squadra vincitrice dell’anello nella passata stagione ha subito trionfato per 7 a 6, con l’ace della squadra californiana che lanciato 1.2 riprese, subendo tre segnature. Non un esordio memorabile il suo (ottimo invece per i Giants, che hanno vinto anche la seconda partita), ma quello che conta è essere pronti per la Regular Season che partirà tra trenta giorni.

LA FORTITUDO BOLOGNA FIRMA EDGARD CLEMENTE

di DANIELE MATTIOLI

La Fortitudo Bologna, Campione d’Europa in carica, firma Edgard Clemente, nipote del celebre Roberto. Il nuovo giocatore straniero giocherà probabilmente come esterno centro. All’interno, il video con le giocate del neo-acquisto.

La notizia della settimana in casa Fortitudo è l’arrivo del primo nuovo giocatore straniero della stagione 2011. Dopo la riconferma, meritatissima, di Jesus Matos, la società felsinea ha firmato Edgard Clemente, il quale probabilmente giocherà come esterno centro nella squadra biancoblù.

Nato il 15 dicembre del 1975 a San Juan in Portorico, Edgard è conosciuto principalmente per essere il nipote del celebre Roberto Clemente, membro dell’Hall Of Fame americana e storico volto del baseball mondiale, ma si è ritagliato importanti soddisfazioni nel corso della sua carriera. Tre anni in Major League per lui con le divise di Colorado e Anaheim, e altre ottime stagioni in Minor League dove ha mostrato tutte le sue potenzialità con la mazza e anche le ottime capacità difensive. Nella scorsa stagione, Edgard ha giocato per i Broncos de Reynos nella Lega Messicana, chiudendo con la devastante media di .364 in 21 partite giocate.

Qui di seguito postiamo un video contente alcune giocate di Edgard Clemente nella stagione 2009 con i Leones de Yucatan. Buona visione!

IN MAJOR LEAGUE, TIENE BANCO IL CASO MICHAEL YOUNG, BANDIERA DEI TEXAS RANGERS

di DANIELE MATTIOLI

Quando mancano 37 giorni all’inizio della nuova stagione di Major League, tiene banco il caso Michael Young, bandiera dei Texas Rangers vice-campioni del mondo. Cosa succederà?

Oggigiorno nello sport, ognuno è messo in discussione, figurarsi chi, per dieci e lunghi anni, è stato bandiera di una squadra. Non c’è da meravigliarsi, infatti, per quanto sta accadendo a Michael Young, giocatore dei Texas Rangers. Lui, uno dei simboli della franchigia, sta per cambiare maglia. Il motivo? L’ennesimo cambio di ruolo in difesa. E forse dover addirittura spostarsi come battitore designato, abbandonando la possibilità di dimostrare tutto il suo valore in difesa.
Micheal Young è da dieci stagioni un giocatore dei Texas Rangers e nel corso della sua carriera ha fatto tanti sacrifici per la squadra, spostandosi in più posizioni pur di far trovare alla propria compagine il equilibrio in campo. Nel 2004 venne spostato come interbase per far posto ad Alfonso Soriano in seconda, mentre la scorsa stagione è stato “dirottato” in terza, per lasciar spazio a Elvis Andrus come interbase. Ma quando Texas ha comperato Adrian Beltre come futuro terza base, Young non ci ha visto più e ha dichiarato di volersene andare, dopo aver saputo che dovrà dividere il ruolo con Mike Napoli, appena arrivato ad Arlington. Al momento, la bandiera di Texas pare abbia deciso di dedicarsi al 100% alla prossima stagione che disputerà con la divisa Rangers. Ma se invece dovesse cambiare idea ancora una volta? Cosa accadrà in Texas?

ROAD TO AMSTERDAM 2011 (1): IL CALENDARIO DI COPPA CAMPIONI DELLA FORTITUDO BOLOGNA

di DANIELE MATTIOLI

Confermato e ufficializzato il calendario del girone eliminatorio della Coppa Campioni 2011 che si disputerà ad Amsterdam (Olanda) e che vedrà protagonista la Fortitudo Bologna, campione in carica.

E’ un calendario difficile. Se il sorteggio poteva essere ben augurante (San Marino, infatti, farà compagnia al Parma nel girone che si disputerà nella città emiliana), il calendario non è stato dello stesso avviso. La Fortitudo Bologna, campione d’Europa in carica, si giocherà probabilmente tutte le chance di qualificazione alle Final Four di Coppa Campioni nelle ultime due partite del girone eliminatorio di Amsterdam, ovvero quando sfiderà i tedeschi Heidenheim, secondi in Europa, e gli olandesi e padroni di casa del L&D Amsterdam. Due sfide che si preannunciano da dentro o fuori, ma ovviamente sarà determinante vedere come la squadra allenata da Marco Nanni arriverà a questo appuntamento. Sarà infatti fondamentale cercare di fare bottino pieno contro le tre avversarie precedenti, ovvero gli spagnoli del Sant Boi, i russi dei North Stars e i belgi dell’Hoboken. Ricordandosi, in ogni modo, che oramai a livello europeo, con la possibilità di schierare giocatori stranieri, non ci sono più differenze tecniche evidenti e che la sorpresa può sempre accadare (basti pensare la sconfitta l’anno passato del Door Neptunus contro gli stessi belgi dell’Hoboken per 1 a 0 o la vittoria del Draci Brno l’anno scorso contro la stessa Fortitudo).
Il girone eliminatorio di Amsterdam avrà inizio mercoledì primo giugno e terminerà domenica cinque.

Ecco il calendario completo delle sfide:

Mercoledì 1 Giugno 2011
11:00 North Stars (RUS) vs Hoboken Pioneers (BEL)
15:00 Sant Boi (ESP) vs UGF Fortitudo (ITA)
19:30 Heidenheim (GER) vs L & D Amsterdam (NED)

Giovedì 2 Giugno 2011
11:00 UGF Fortitudo (ITA) vs North Stars (RUS)
15:00 Hoboken Pioneers (BEL) vs Heidenheim (GER)
19:30 L & D Amsterdam (NED) vs Sant Boi (ESP)

Venerdì 3 Giugno 2011
11:00 Sant Boi (ESP) vs Heidenheim (GER)
15:00 Hoboken Pioneers (BEL) vs UGF Fortitudo (ITA)
19:30 L & D Amsterdam (NED) vs North Stars (RUS)

Sabato 4 Giugno 2011
11:00 Heidenheim (GER) vs UGF Fortitudo (ITA)
15:00 Sant Boi (ESP) vs North Stars (RUS)
19:30 L & D Amsterdam (NED) vs Hoboken Pioneers (BEL)

Domenica 5 Giugno 2011
10:00 Hoboken Pioneers (BEL) vs Sant Boi (ESP)
12:00 North Stars (RUS) vs Heidenheim
14.30 UGF Fortitudo (ITA) vs L & D Amsterdam (NED)

E’ INIZIATO LO SPRING TRAINING IN MAJOR LEAGUE. CHI SARANNO I LANCIATORI PARTENTI PER I NEW YORK YANKEES?

di DANIELE MATTIOLI

In Major League parte la stagione 2011, con l’inizio dello Spring Training. Tutte le squadre si preparano per essere al meglio in vista dell’Opening Day con alcune che cercano di risolvere alcuni problemi. Tra queste spiccano i New York Yankees, ancora indecisi sui partenti della prossima stagione.

La colpa è grande. I New York Yankees dovevano assicurarsi i servizi di un grande lanciatore per ripartire carichi in vista della stagione 2011. E invece non è arrivato nessuno nella Grande Mela.
Doveva arrivare Cliff Lee che, invece, ha preferito ritornare nella “sua” Philadelphia a fare compagnia ad una rotazione che vede nomi del calibro di Roy Halladay, Roy Oswalt e Cole Hamels. Sfuggito il “Generale”, gli Yankees si erano buttati su Zach Greinke, ma il lanciatore ha preferito andare a Milwaukee, con alcune voci che dicono, clamorosamente, che i Bronx Bombers non abbiano nemmeno provato a comperare l’ex lanciatore di Kansas.
A questo punto in casa Yankees i dubbi e i succesivi problemi sono tanti. Infatti, nel frattempo, il grande Andy Pettitte ha deciso di appendere il guantone al chiodo dopo una grande e vincente carriera e di conseguenza New York deve ora decidere quali saranno i partenti numero quattro e cinque della loro rotazione.
Praticamente certa la posizione di A.J. Burnett come terzo partente, sono cinque lanciatori quelli che si giocheranno gli altri due posti rimanenti. Il giovane Ivan Nova, Sergio Mitre e il trio composto da Bartolo Colon, Freddy Garcia e Mark Prior. Interessante vedere alcuni dati di questi ultimi tre giocatori, un tempo ottimi interpreti, oggi, a causa dell’età e degli infortuni, non il massimo della sicurezza sul monte di lancio. Il trentasettene Bartolo Colon, infatti, non lancia in Major League dal 24 luglio del 2009, mentre Prior addirittura dall’agosto del 2006. Nell’immediato potrebbero avere problemi d’ambientamento, mentre non si discute la classe di Freddy Garcia, che a trentaquattro anni ha vinto ben dodici partite lo scorso anno. Ma l’ex lanciatore di Seattle e Chicago ha vinto solo diciasette partite nelle passate quattro stagioni, a causa di molti infortuni che ne hanno limitato l’utilizzo.
Il pensiero è che, a patto di colpi di mercato dell’ultimo momento e ad oggi impossibili (l’unico è forse Joe Blanton da Philadelphia…), i New York Yankees abbiano un soldio monte di lancio. Peccato solo di essere nel 2011 e che non si possa ritornare indietro nel tempo.

IL NOVARA BASEBALL SI AFFIDA AI LANCI DI RENNY DUARTE, OLTRE CHE ALLA CLASSE DI ROBERT PEREZ

da El Tigre, Anzoategui (Venezuela), il nostro inviato RUBEN HERNANDEZ

Dopo l’arrivo di Robert Perez, il Novara Baseball si affida a Renny Duarte per dire la sua nella nuova Italian Baseball League. Jay Palma Manager della squadra.

L’Italian Baseball League avrà ai nastri di partenza della stagione 2011 una nuova squadra: il Novara Baseball. Dopo aver dato la notizia in esculsiva dell’arrivo di Robert Perez, miglior battitore della storia del baseball in Venezuela, vediamo che la squadra piemontese si sta muovendo per fare un campionato all’altezza e non a caso ha affidato a Jay Palma l’incarico di Manager. Sarà difficile in ogni caso che Novara possa puntare sin da subito al titolo, ma sicuramente potrà dare filo da torcere in alcune sfide, soprattutto in quella dove lancierà anche Renny Duarte che ha ben fatto per molto tempo con i Marlins di Tenerife e anche l’anno scorso a Milano in Serie A Federale. In Venezuela ha vestito la casacca dei Leones de Caracas e dei Cardenales de Lara. Sarà lui il punto di riferimento sul monte di lancio e insieme a Robert Perez dovrà aiutare con i suoi consigli i giovani giocatori.